• Associazione Para Todos - via dei Transiti 28, Milano - Telefono: 328.9764.314

    La nostra associazione elabora e realizza in collaborazione con altre associazioni progetti sociali e culturali, di co-sviluppo e di cooperazione internazionale. Lavora in partenariato con enti e organismi internazionali e condivide il proprio know how. Attraverso il proprio sportello "migrazione" mette a disposizione supporto giuridico, legale, psicologico e accompagnamento per pratiche burocratiche.

02 ottobre, 2015

Test di conoscenza della lingua italiana

Test di conoscenza della lingua italiana

  • Il cittadino straniero che vive legalmente in Italia da più di 5 anni e intende chiedere il permesso CE per soggiornanti di lungo periodo  deve sostenere e superare il test di conoscenza della lingua italiana, disciplinato dal decreto del ministro dell'interno 4 giugno 2010.
  • Per sostenere il test deve inviare alla prefettura della provincia in cui risiede una domanda attraverso la procedura informatica attiva (chiedere in associazione)
  • Il sistema informatico acquisisce la domanda e la inoltra all'ufficio competente, che verificata la regolarità della domanda convoca sempre on line entro 60 giorni l'interessato indicando la data e la sede dell'esame. 
Sono esentati dal test:
  • i figli minori di 14 anni;
  • le persone con gravi deficit di apprendimento linguistico certificati da una struttura sanitaria pubblica.
  • Non è tenuto allo svolgimento del test di cui all’art. 3 lo straniero che:
  • a) si è in possesso di attestati o titoli che certifichino la conoscenza della lingua italiana a un livello non inferiore all'A2 del Quadro comune di riferimento europeo per la conoscenza delle lingue, rilasciato dall’Università per stranieri di Siena, dall’Università per stranieri di Perugia, dall’Università degli studi Roma tre e dalla società Dante Alighieri (enti certificatori;
  • b) si è in possesso di un'attestazione che dimostri che il cittadino ha frequentato un corso di lingua italiana presso i Centri provinciali per l’istruzione degli adulti ed ha conseguito, al termine del corso, un titolo che attesta il raggiungimento di un livello di conoscenza della lingua italiana non inferiore al livello A2 del Quadro comune di riferimento europeo per la conoscenza delle lingue;
  • c) che ha ottenuto, nell’ambito dei crediti maturati per l’accordo di integrazione di cui all’art. 4-bis del Testo unico, il riconoscimento di un livello di conoscenza della lingua italiana non inferiore al livello A2 del Quadro comune di riferimento europeo per la conoscenza delle lingue;
  • d) che ha conseguito il diploma di scuola secondaria di primo o secondo grado presso un istituto scolastico appartenente al sistema italiano di istruzione o ha conseguito, presso i centri provinciali per l’istruzione degli adulti il diploma di scuola secondaria di primo o di secondo grado, ovvero frequenta un corso di studi presso una Università italiana statale o non statale legalmente riconosciuta, o frequenta in Italia il dottorato o un master universitario;
  • e) straniero ha fatto ingresso in Italia in qualità di: dirigente o lavoratore altamente qualificato di società che hanno sede o filiali in Italia; professore universitario o ricercatore con incarico in Italia; traduttore/interprete; giornalista corrispondente ufficialmente accreditato in Italia.
  •  
Share:

Orari

Aperto da Lunedì a Venerdì dalle 14:00 alle 19:00
Avvocato Calabrese in sede il Lunedì dalle 14 alle 18.
Riceve su appuntamento.

Facebook

Sito realizzato da Alberto Genovese. Powered by Blogger.

Cerca nel blog

Archivio post

Blog Archive